Hai bisogno di informazioni? Contattaci:
+39 080 698 66 60
info@cabtutela.it

Bonus sociale: parte lo sconto automatico sulle bollette di acqua, luce e gas

CAB - Centro Assistenza Bollette Bari > News > Notizie > Bonus sociale: parte lo sconto automatico sulle bollette di acqua, luce e gas

Bonus sociale: parte lo sconto automatico sulle bollette di acqua, luce e gas

Pubblicato da: Francesca Emilio
Categoria: Notizie

Finalmente si parte. Scatterà dal 1° luglio il bonus sociale per ottenere lo sconto automatico nelle bollette di luce, gas e acqua. L’agevolazione spetta alle famiglie in stato di disagio economico, con Isee non superiore a 8.265 euro. Il bonus sulle bollette in realtà esiste già, ma da quest’anno basterà compilare la Dichiarazione Sostitutiva Unica, ai fini dell’Isee, per ottenere la prevista riduzione sulla spesa sostenuta per le forniture di elettricità, gas naturale e acqua. Il meccanismo avrebbe dovuto prenedere il via dal 1° gennaio 2021, ma poi è slittato in seguito ai rilievi mossi dal garante della Privacy.

L’automatismo consentirà di garantire le agevolazioni a tutte le famiglie aventi diritto (si stima che siano circa 2,6 milioni) e superare il vecchio meccanismo di bonus su richiesta, che negli anni aveva di fatto limitato gli sconti solo a un terzo dei potenziali beneficiari. Per il bonus elettrico legato al disagio fisico, cioè la riduzione per quei soggetti che si trovano in gravi condizioni di salute e che utilizzano apparecchiature elettromedicali salvavita, si dovrà continuare a presentare la richiesta presso i Comuni o i Caf abilitati.

Bonus sociale sulle bollette di acqua, luce e gas: requisiti e importi

Nulla cambia per quanto riguarda i requisiti: il bonus sociale spetta alle famiglie con Isee fino a 8.265 euro o con almeno 4 figli a carico e con indicatore Isee non superiore ai 20mila euro. Inoltre, rientrano nei beneficiari anche le famiglie con casi di grave malattia in cui si è costretti a ricorrere ad apparecchiature elettromedicali indispensabili per il mantenimento in vita. Anche chi percepisce il reddito di cittadinanza ha diritto al bonus per le bollette di luce e gas anche se il reddito supera la soglia degli 8.265 euro, mentre per lo sconto su quella dell’acqua il beneficiario deve avere Isee inferiore a 8.265 euro.

Il valore del bonus dipende dal numero di componenti della famiglia anagrafica ed è aggiornato annualmente dall’Autorità. Per l’anno 2020 questi sono i valori :

  • Numerosità familiare 1-2 componenti: 128 €
  • Numerosità familiare 3-4 componenti: 151 €
  • Numerosità familiare oltre 4 componenti: 177 €

L’importo del bonus viene scontato direttamente sulla bolletta elettrica, non in un’unica soluzione, ma suddiviso nelle bollette dei 12 mesi successivi all’erogazione dell’agevolazione.  Fino allo scorso anno per ricevere i bonus per disagio economico era necessario presentare domanda al Comune di residenza o al Caf allegando la documentazione richiesta. Dal 1° luglio il meccanismo diventerà invece automatico, a patto però di compilare la Dichiarazione Sostitutiva Unica.

Articolo: Today.it