Hai bisogno di informazioni? Contattaci:
+39 080 698 66 60
info@cabtutela.it

Bollette luce e gas, possibili aumenti da ottobre 2020. Come evitare i rincari

Pubblicato da: Francesca Emilio
Categoria: Notizie

Il mercato energetico italiano ha registrato, per gli utenti, un sostanziale calo dei prezzi delle bollette negli ultimi mesi, rispetto ai costi applicati ai consumatori lo scorso anno. Tale calo è legato a doppio filo al lockdown ed alla sua influenza su mercato all’ingrosso dell’energia elettrica e del gas naturale. Nel corso delle prossime settimane, in ogni caso, le cose potrebbero cambiare, in misura anche molto significativa. 

Sul finire del mese di settembre arriverà il consueto aggiornamento dei prezzi per il mercato tutelato da parte di ARERA. L’Autorità per l’energia aggiorna le tariffe per i clienti in tutela ogni tre mesi. Da notare, inoltre, che alcune voci della bolletta dei clienti del mercato libero sono influenzate direttamente dall’aggiornamento periodico di ARERA. 

Si tratta, quindi, di una fase importante per l’intero mercato. Dopo il calo dei mesi scorsi, si è registrata solo una leggera crescita dei prezzi dell’energia elettrica mentre il gas naturale ha subito una serie di ritocchi verso il basso per quanto riguarda il prezzo. All’orizzonte, con il prossimo aggiornamento, c’è la concreta possibilità che possano arrivare sostanziali incrementi per i clienti in tutela. 

Di riflesso, anche le offerte del mercato libero potrebbero registrare un incremento dei prezzi dell’energia. Per le bollette autunnali quindi, è possibile che gli utenti dovranno fare i conti con un aumento degli importi da pagare a parità di consumi. Maggiori dettagli sulla questione arriveranno soltanto nel corso degli ultimi giorni di settembre. L’aggiornamento che ARERA comunicherà diventerà effettivo dal prossimo ottobre e sino alla fine del mese di dicembre.

Le prossime settimane, quindi, rappresentano un momento molto importante per tutte le famiglie italiane interessate a dare un taglio netto alle bollette. Restando nel mercato tutelato, o non cambiando fornitore nel mercato libero, ci sarà il rischio di dover fare i conti con un notevole aumento dei costi. 

Fortunatamente, le famiglie italiane hanno la possibilità di agire d’anticipo e evitare i possibili rincari tariffari in arrivo tra poche settimane per il mercato energetico. Ecco come fare: 

Come evitare i rincari su luce e gas con le migliori offerte del mercato libero

Le offerte del mercato libero disponibili a settembre 2020, sia per l’energia elettrica che per il gas naturale, sono particolarmente vantaggiose e possono garantire sostanziali risparmi, sia nel breve che nel lungo periodo. Per questo motivo, per evitare i rincari sulle bollette può essere una scelta vincente giocare d’anticipo e attivare subito delle offerte per ridurre al minimo i costi delle forniture nei prossimi mesi. 

Uno degli elementi più vantaggiosi da considerare è rappresentato dalla possibilità di attivare tariffe a prezzo bloccato, sia per l’energia elettrica che per il gas naturale. Il mercato libero propone svariate offerte di questo tipo. Scegliendo un’offerta a prezzo bloccato, si avrà la certezza che il prezzo dell’energia applicato alla fornitura resterà fisso e bloccato per un lungo periodo di tempo. Considerando che, attualmente, i prezzi delle offerte sono particolarmente contenuti, è facile dedurre che si tratta di un buon omento per attivare una nuova tariffa del mercato libero. 

Nella maggior parte dei casi, le tariffe a prezzo bloccato del  mercato libero presentano la possibilità di poter contare su di un prezzo fisso per almeno un anno. In alcuni casi, è possibile puntare su tariffe che prevedono un blocco del prezzo per un periodo di tempo più lungo come, ad esempio, due anni. Solitamente, tali tariffe presentano prezzi leggermente più alti ma garantiscono una protezione contro i rincari tariffari nel lungo periodo. 

Ogni utente, quindi, può valutare con molta attenzione la possibilità di attivare queste soluzioni per dare un taglio netto ai costi della propria fornitura energetica. Il mercato libero, in ogni caso, offre anche opzioni differenti per risparmiare sulle forniture come, ad esempio, le tariffe con uno sconto fisso rispetto al mercato tutelato o le tariffe che consentono di accedere ai prezzi del mercato all’ingrosso (a fronte del pagamento di un canone mensile).

Per scegliere l’offerta più adatta alle proprie esigenze bisognerà puntare sul confronto tra le varie tariffe. Solo in questo modo, infatti, sarà possibile orientarsi al meglio tra le tante soluzioni del mercato libero dell’energia e risparmiare sulle bollette di luce e gas sia nel breve che, soprattutto, nel lungo periodo. 

Articolo: Key4biz.it